Drag

Chiama adesso!
800 93 1196

31 gennaio 2024

Video advertising, strategie e tendenze: ecco perché le aziende non possono farne a meno

Alex Baldarelli

Scritto daAlex Baldarelli

Tempo stimato per la lettura2 minuti

Il video advertising è una delle forme più potenti e coinvolgenti di pubblicità nel panorama digitale contemporaneo. Con il video, le aziende possono comunicare in modo più dinamico e accattivante, catturando l'attenzione del pubblico e veicolando messaggi più diretti ed emozionali. Laddove le parole potrebbero risultare riduttive o le immagini statiche potrebbero perdere il loro impatto, il video, infatti, rappresenta uno strumento eccezionale di comunicazione aziendale.

In questo articolo, esploreremo i motivi per cui il video advertising ha assunto un ruolo sempre più centrale nelle strategie di marketing, tanto da diventare irrinunciabile per molte aziende. Approfondiremo le tendenze, le tecniche e le best practices che rendono la pubblicità via video un potente veicolo per comunicare in modo efficace i valori e i messaggi di un brand, di un prodotto e/o di un servizio.

Video advertising: 4 motivi per cui devi valutarlo
Iniziamo questo approfondimento sul video advertising analizzando i motivi per cui il video advertising è diventata una pratica comune in tantissime aziende, che hanno scoperto le potenzialità di uno strumento efficace per ogni tipologia di pubblico, inserendolo nella propria strategia di marketing.

Massimo engagement con la multimedialità
Il video advertising è un importante veicolo di engagement. Uno spot video ben realizzato risulta più persuasivo e può catturare l'attenzione del pubblico in modo più efficace rispetto ad altri formati pubblicitari, come banner o testi. La combinazione di immagini in movimento, audio e testo può trasmettere informazioni complesse in modo chiaro e coinvolgente. Le aziende attraverso il video possono presentare i loro prodotti o servizi in azione, dimostrare i benefici in modo tangibile e costruire un legame emotivo con il pubblico trasmettere non so, trasmettendo non solo informazioni ma anche “storie”, fondamentali per la costruzione di un rapporto duraturo tra il brand e i consumatori.

Video online in costante crescita
Il “consumo” di video online è in costante crescita e le persone trascorrono sempre più tempo online, preferendo sempre di più il consumo di contenuti video rispetto a forme più tradizionali di comunicazione. Piattaforme come YouTube e Vimeo, ma anche social media come Tik Tok e Instagram hanno reso il video accessibile a un vasto pubblico. Le aziende hanno compreso il potenziale di una comunicazione improntata alla multimedialità, per raggiungere il proprio target e suscitare emozioni tali da creare un legame stretto e una riconoscibilità senza eguali. Perché è l’emozione a generare conversione.

Condivisione e Viralità
I video hanno una maggiore probabilità di essere condivisi rispetto a altri tipi di contenuti, soprattutto sui social. La natura visiva e coinvolgente del video rende più facile non solo catturare l’attenzione dello spettatore, ma rende anche più probabile che gli spettatori lo condividano con amici e familiari, facendolo diventare virale e aumentando così la portata organica di una campagna pubblicitaria.

Video e interattività
L’uso degli elementi interattivi e della realtà aumentata ha reso il video ancora più incisivo nelle scelte di acquisto delle persone. Gli spettatori possono ora partecipare attivamente alle esperienze pubblicitarie, cliccare sugli oggetti per ulteriori informazioni o addirittura "provare" virtualmente i prodotti prima di acquistarli. Rispetto a un semplice testo, vedere i prodotti all’opera ancora prima di riceverli a casa propria è sicuramente un vantaggio competitivo che le aziende possono sfruttare per conquistare il proprio pubblico.

Flessibilità e approccio friendly alle nuove tecnologie
Le tecnologie da sfruttare in ottica promozionale e commerciale evolvono in continuazione, così come le piattaforme per generare awareness e migliorare la reputation del brand e dei prodotti. Le aziende devono essere flessibili e adattarsi rapidamente, approcciando anche a formati pubblicitari che non pensavano potessero essere funzionali alle strategie finora messe in atto. Con l'esplosione della fruizione di contenuti video online, dalle piattaforme social ai servizi di streaming, le aziende devono seguire il flusso delle tendenze di consumo: la presenza sui canali video più popolari è diventata essenziale per mantenere la visibilità e la rilevanza.



Strategie di Video Advertising: come sfruttarle al meglio
Come visto, sono diverse le motivazioni per cui le aziende stanno sempre più implementando strategie di video advertising per promuovere i propri prodotti e servizi. Vediamo quindi ora da dove partire e come sfruttare nel migliore dei modi il formato video per il definitivo salto di qualità del proprio business!

1. Conosci il tuo pubblico e individua il tuo target
La prima regola del video advertising è comprendere a fondo il proprio pubblico di riferimento. Analizza i dati demografici, le preferenze di consumo e il comportamento online del tuo target. Questa conoscenza ti aiuterà a creare contenuti video in linea con i gusti e le preferenze del tuo pubblico, personalizzando di conseguenza i messaggi veicolati e raggiungendo gli “spettatori” più inclini a convertire. Ciò non solo massimizza l'efficacia della campagna, ma consente anche di ottimizzare il budget pubblicitario focalizzandosi sulle persone “giuste”.

2. Crea storie coinvolgenti
Il Video Advertising è una strategia di successo se sfrutta la leva emotiva dello storytelling. Il video, infatti, è un potente strumento di narrazione che aiuta a connettere il pubblico al brand, rendendo il messaggio più memorabile. Attraverso la combinazione di immagini, suoni e narrazione, è possibile creare un racconto che cattura l'immaginazione degli spettatori e li coinvolge in modo significativo, trasmettendo valori, missioni e visioni aziendali. Questo tipo di connessione è prezioso nel panorama competitivo odierno, dove la fedeltà del cliente è spesso legata alla percezione del brand e alla sua capacità di raccontare storie emozionanti. Crea una storia con un obiettivo: far sì che il tuo pubblico ricordi e interagisca con il tuo brand.

3. Sfrutta gli Short-form video e i vertical video
Gli utenti online hanno una breve attenzione, quindi è essenziale catturare l'attenzione del pubblico fin dai primi secondi. Una tendenza che si è andata affermando negli ultimi anni è quella dei video brevi e dei formati verticali, soprattutto derivanti dalla predominanza di piattaforme come TikTok e Instagram Stories. I video brevi si adattano meglio agli stili di vita frenetici e alle scansioni veloci degli utenti sui social media, per questo le aziende hanno imparato a puntare su annunci brevi, pochi messaggi espressi in minivideo condivisibili sui social. Sfrutta i mini video, inserendo domande accattivanti e curiosità per generare interattività e mantenere elevata l’attenzione.

4. Inserisci una Call to Action (CTA) chiara e diretta
Ogni video deve includere una chiara chiamata all'azione. Indica agli spettatori cosa fare dopo aver visto il video, che si tratti di visitare il tuo sito web, iscriversi a una newsletter o effettuare un acquisto. Una CTA ben definita incanala l'interesse generato dal video verso azioni concrete. Lo storytelling è uno strumento efficace per generare awareness, ma per ottenere definitivamente la conversione devi inevitabilmente includere in uno dei video della campagna una call to action che spinga l’utente a compiere un’azione.

5. Customizza il video per i diversi canali
Ogni canale ha un proprio “tone of voice” di riferimento e delle caratteristiche intrinseche che il content creator deve valutare quando pianifica una campagna su quello specifico canale. Che si tratti di pubblicità televisiva, annunci online, contenuti su social media o persino video pubblicitari in-store, devi customizzare il video per adattarlo ai diversi contesti, affinché sia accattivante per il pubblico e parli il suo stesso linguaggio. Questa flessibilità del video consente alle aziende di raggiungere il loro pubblico ovunque si trovi, creando un'esperienza coesa e riconoscibile su tutti i canali di comunicazione.

6. Ottimizza il video per i dispositivi mobile
Oggi si guardano video ovunque e in qualsiasi momento grazie agli smartphone, anche involontariamente quando scorriamo il nostro feed sui social. L'omnipresenza del video offre alle aziende la possibilità di mantenere una presenza costante nella vita quotidiana dei consumatori. La maggior parte delle persone guarda video sui loro dispositivi mobile, quindi assicurati che i tuoi video siano ottimizzati per la visualizzazione su smartphone e tablet. Utilizza formati video responsive e testa la tua campagna su diverse piattaforme per garantire una visualizzazione ottimale su tutti i dispositivi. Ricordi gli short form e i vertical video?

7. Crea campagne di Video Advertising sui social media
Una volta che hai analizzato il tuo pubblico di riferimento, pensato a uno storytelling che reputi efficace per catturare la sua attenzione e creato diverse versioni del video per la tua campagna pubblicitaria ottimizzate per i diversi canali e dispositivi, il consiglio principale è per il video advertising online è quello di sfruttare appieno le funzionalità pubblicitarie di piattaforme come Linkedin, Facebook e Instagram (soprattutto gli ultimi due) per raggiungere specifici segmenti di pubblico. Le opzioni di targeting avanzate consentono di personalizzare le tue campagne e massimizzare la visibilità tra coloro che sono più inclini a convertire.

8. Monitora le performance e ottimizza la campagna
Una volta che hai avviato una campagna di video advertising non devi mai abbandonarla a sé stessa, ma monitorarla, analizzare i dati e ottimizzarla in continuazione.

Per una campagna di video advertising online, prendi in considerazione metriche come il tasso di clic (CTR), la visualizzazione completa del video e la condivisione sui social media. Questi dati ti forniranno insights preziosi per capire dove intervenire per migliorarla per massimizzarne l’efficacia e ottimizzare le future strategie pubblicitarie.

Realizziamo video per catturare l’attenzione dell’utente e creiamo campagne pubblicitarie incentivandolo alla conversione: contattaci!
Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
MAGGIORI INFORMAZIONI