DOWEB SRL
Web Agency DOWEB
DOWEB Numero Verde

Ufficio

Piazza Buccari 30/a, 37141 Verona

Scritto in data
sabato 05 ottobre 2019
Tempo per la lettura
4 minuti
Condividi

In questo articolo ti spieghiamo in che modo è possibile ottimizzare i contenuti del tuo sito per i motori di ricerca.

L'ottimizzazione per i motori di ricerca è fondamentale per acquisire la visibilità online desiderata. Ottimizzando ogni contenuto che pubblichiamo, rendiamo infatti il nostro sito web sempre più visibile agli utenti che cercano parole chiave associate al nostro marchio, prodotto o servizio attraverso motori di ricerca come Google.

Tuttavia, l’ottimizzazione dei contenuti può essere una pratica abbastanza difficile da padroneggiare considerando i sempre più complessi aggiornamenti degli algoritmi di Google. Come sapere cosa conta e cosa no? Quali ad oggi sono le migliori pratiche SEO per l’ottimizzazione dei contenuti e quali sono le cose della "vecchia scuola"? Come puoi mantenere tutto in ordine?

 In questo post faremo chiarezza ed impareremo ad ottimizzare i contenuti del tuo sito o blog, insieme ad alcune interessanti pratiche che dovresti tenere a mente:

 

  1. Concentrati su 1-2 parole chiave

L'ottimizzazione del tuo sito in termini di parole chiave non consiste nell'incorporarne il maggior numero possibile nei tuoi contenuti, perché i motori di ricerca potrebbero non capire quale sia quella che maggiormente soddisfa gli intenti di ricerca e pensare che il tuo unico scopo sia quello di ottenere il miglior posizionamento possibile nella ricerca organica.

 Una buona regola è invece quella di concentrarsi su una o due parole chiave su ciascun post del tuo sito o blog, il che ti aiuterà a concentrarti su un preciso obiettivo, oltre ad offrire al lettore una lettura più piacevole usando le parole chiave in un modo naturale e non forzato.

 

  1. Includi parole chiave in parti specifiche

Ora che hai contenuti che si focalizzano su una o due parole chiave, è tempo di incorporarle correttamente nel testo. Esistono quattro punti in cui è essenziale provare ad includerle: titolo, corpo, URL e meta descrizione:

 

  • Il titolo del post sarà la prima cosa che i motori di ricerca leggeranno per determinare la pertinenza dei tuoi contenuti, quindi includere qui la key principale è di vitale importanza. Assicurati di posizionare la parola chiave entro i primi 65 caratteri del titolo. Se il titolo è troppo lungo, è bene fare in modo che la tua parola chiave si trovi all'inizio, dal momento che potrebbe essere “tagliata” in SERP.
  • Corpo del contenuto: ogni volta che viene creato un contenuto, l'obiettivo principale dovrebbe essere lavorare sul modo in cui questo fornisce agli utenti le informazioni di cui hanno bisogno, non quante volte una parola o frase può essere inclusa al suo interno. Ricorda che il contenuto che sviluppi deve sempre essere utile, coerente e, a sua volta, deve rispondere in maniera esauriente alle domande o ai dubbi degli utenti che cercano informazioni sull'argomento.
  • URL: i motori di ricerca leggono anche l'URL per comprendere di cosa tratta il contenuto, ed è uno dei primi elementi che viene esaminato. È dunque una ottima pratica quella di ottimizzare correttamente i tuoi URL in ogni contenuto che pubblichi, assicurandoti di includere ogni volta al loro interno la parola chiave principale di quello specifico post.
  • La meta descrizione che valorizzi ha lo scopo di fornire ai lettori informazioni sul contenuto che troveranno quando cliccheranno sul tuo post in SERP . Dovresti assicurarti di utilizzare le parole chiave che hai scelto all’interno di un riepilogo conciso ma allo stesso tempo attraente per incoraggiare l'apertura del contenuto.

 

  1. Assicurati che il tuo blog sia ottimizzato per dispositivi mobili

È passato più di un anno da quando Google ha rivelato che la maggior parte degli utenti adopera lo smartphone anziché il computer per effettuare le proprie ricerche. Mentre i siti web ottimizzati per dispositivi mobili sono sempre stati importanti per la sola esperienza utente, oggi l’usabilità mobile sta diventando sempre più importante per la SEO. Quindi, se non ti sei ancora concentrato sul miglioramento dell'esperienza mobile, è meglio farlo subito, altrimenti il ​​ ranking del tuo sito potrebbe risentirne.

 

    4. Ottimizza le immagini

Un sito non deve contenere solo testo, ma è anche consigliabile disporre di immagini che aiutino a comprendere meglio il contenuto. Poiché i motori di ricerca non possono "vedere" le immagini allo stesso modo degli umani, valorizzare correttamente il testo alternativo di ogni immagine aiuta i motori di ricerca a capire cosa queste raffigurino e dunque a comprendere meglio l’intero contenuto.

Tecnicamente, il testo alternativo è un attributo che può essere aggiunto a un tag immagine HTML. Ecco come potrebbe apparire un tag immagine completo: <img src="nomefile.gif" alt="descrizione immagine">

 Inoltre, alcuni webmaster pensano, erroneamente, che il nome del file non abbia una grande rilevanza e che non abbia alcun impatto sul posizionamento, ma vale la pena dedicare un minuto in più per cambiare il nome di “IMG38292” in qualcosa di preciso e descrittivo, come ad esempio “ottimizzare-le-immagini" per inviare questo ulteriore segnale a Google.

 

  1. Non abusare dei tag

Certamente i tag possono aiutare ad organizzare meglio i contenuti del tuo blog, ma se li usi in modo eccessivo, rischi di venire penalizzato dai motori di ricerca a causa dei contenuti duplicati.

 Infatti, ogni volta che si crea un tag, viene creata anche una nuova pagina web in cui verrà visualizzato il contenuto di tale tag, ovvero quello già presente sulla pagina principale e che per questo sarà considerato come duplicato.  

Tenere a mente questi 5 semplici ma preziosi consigli ti aiuterà ad ottimizzare al meglio i contenuti che pubblichi, favorendo così il posizionamento del tuo sito web e la crescita della sua popolarità.

Contatti


Piazza Buccari 30/a, 37141 Verona info@doweb.srl

DOWEB Numero Verde

La nostra web agency crea siti internet nelle province di Verona, Vicenza, Mantova, Brescia, Trento e province limitrofi.

Per visualizzare la mappa attiva i cookie di terze parti (clicca su cookie in basso a sinistra).

Richiedi informazioni

Inviaci un messaggio con la tua richiesta, rispondiamo entro un giorno.

Cookie