Drag

Chiama adesso!
800 93 1196

24 maggio 2023

Immagini per ecommerce: i consigli di Google per l’ottimizzazione

Alex Baldarelli

Scritto daAlex Baldarelli

Tempo stimato per la lettura8 minuti

Quante volte sentiamo parlare di un web che sta assumendo sempre più un carattere visual dove immagini e video la fanno da padrone? Ecco, è importante che soprattutto le immagini abbiano delle caratteristiche idonee a poter “vivere” online mantenendo un’elevata qualità, senza appesantire troppo il sito su cui sono pubblicate. Oggi non è sufficiente, infatti, ottimizzare la parte testuale, soprattutto nelle schede prodotto dei negozi virtuali, ma è necessario valorizzare le immagini presenti.

Vediamo quindi in questa guida quali sono le caratteristiche ideali che devono avere le immagini in uno store virtuale: alcuni suggerimenti per ottimizzarle e garantire sempre prestazioni elevate del tuo store online in termini di velocità, senza rinunciare all’alta qualità. E non dimenticare Google Images e il posizionamento SEO… .

Immagini ecommerce: caratteristiche
Le immagini sono assolute protagoniste soprattutto degli ecommerce, sottolinea Google, e sono indispensabili per rappresentare al meglio il prodotto in vendita. Se è vero che ogni immagine è soggetta a un’interpretazione estetica, in uno store virtuale esistono delle caratteristiche che la rendono più funzionale al suo scopo specifico, ossia ritrarre un prodotto in vendita e aiutare nella conversione.

In un ecommerce, un’immagine della scheda prodotto deve sì incuriosire l’utente, ma deve soprattutto descrivere, ossia essere di supporto all’utente nel processo di valutazione di un prodotto. Per questo motivo, l’immagine deve essere grande e dettagliata: se è chiara e ben rappresentativa di un prodotto, la fotografia fa la differenza in termini di probabilità di conversione. Devi sempre partire dal presupposto che gli utenti non conoscano affatto il tuo prodotto, quindi un’immagine di grandi dimensioni e dettagliata è veramente indispensabile.

Ricordati che deve sussistere anche un certo grado di coerenza tra le immagini: innanzitutto perché garantisce quell’uniformità di cui l’utente ha bisogno nella navigazione, per non perdersi tra i tanti prodotti in vendita e comunque, in ogni caso, devi assolutamente mostrare uno stile coordinato. Un’uniformità che si traduce in termini di sfondo dell’immagine, nell’inquadratura fotografica e nel contesto. In un ecommerce di abbigliamento, se ti avvali di modelli, cerca di inserirli sempre nello stesso contesto (su un prato, in una casa, ecc.), con la stessa inquadratura (di fronte alla telecamera, in figura intera ecc.).

Ma a cosa serve esattamente ottimizzare le immagini ecommerce? Quali benefici puoi ottenere? Cosa succede se, almeno periodicamente, non provvedi a sistemarle e migliorarle sotto tutti i punti di vista? Scopriamolo!

Ottimizzare immagini ecommerce: a cosa serve
Perché un’immagine sia efficace in un ecommerce, è necessario che siano ad alta qualità, che mostrino ogni singolo dettaglio del prodotto e, meglio ancora, che l’utente possa ingrandire e ruotarle a suo piacimento, per vedere l’articolo da prospettive diverse. Non solo, foto di alta qualità incrementano la credibilità e quindi la reputazione in termini di affidabilità del tuo negozio online: ecco perché devi assolutamente evitare immagini stock, sgranate o sfocate. Ricorda sempre che devi differenziarti e al contempo assicurarti la fiducia del cliente, quindi se hai la possibilità, investi in un fotografo, altrimenti armati di smartphone e fai qualche scatto da diverse angolature, per ritrarre tutte le caratteristiche del prodotto in vendita. Per differenziarti dagli altri, devi mostrare immagine autentiche, che valorizzino la tua specificità.

Non solo, un’immagine stock potrebbe deludere l’acquirente, che si ritroverebbe tra le mani un articolo diverso dalle immagini mostrate nel tuo store online, tanto da indurlo a richiedere il reso, lasciando una recensione negativa. Stai molto attento!

L’obiettivo di chi gestisce un sito web, a prescindere dalla sua funzione, è sempre quello di garantire una user experience ottimale: l’utente in un ecommerce deve avere la sensazione di trovarsi in un negozio fisico e vedere da vicino gli articoli in vendita. Una user experience che significa anche velocità di caricamento delle pagine: la stessa Amazon stima che la riduzione di un decimo di secondo nel tempo di caricamento di una pagina porta a un aumento dell’1% nel tasso di conversione.

È indispensabile quindi individuare quali sono gli elementi che incidono sulla velocità di caricamento di una pagina: tra questi il formato, selezionando quello più appropriato per il web e la dimensione delle immagini. Implementando una compressione delle immagini che chiaramente non comporti una perdita di qualità significativa e al contempo riduca le dimensioni e quindi lo spazio occupato in hosting può veramente fare la differenza. Come? Ne abbiamo parlato qui: troverai 5 metodi efficaci per ottimizzare le immagini di un sito web per Google Images. Consigli che costituiscono i primi passi per migliorare la gestione delle immagini presenti sul tuo

Una velocità di caricamento che è anche, come sappiamo, un fattore di ranking fondamentale per Google: ecco quindi che se vuoi posizionare il tuo sito tra i primi risultati di ricerca devi assolutamente rendere il tuo ecommerce veloce. Scegliere il giusto formato delle immagini e comprimerle è sicuramente importante, ma non è sufficiente. Vediamo quindi quali sono gli accorgimenti, specifici per ecommerce, che devi adottare per renderlo veloce, performante e che abbia tutte le carte in regola per posizionarsi in prima pagina sui motori di ricerca.



Immagini ecommerce e SEO: alcune dritte importanti
Abbiamo visto che esistono delle best practices di ottimizzazione SEO per le immagini, quali la scelta del formato più opportuno, la dimensione delle stesse, fino alla pertinenza delle stesse con il contesto e gli immancabili tag alt, descrittivi di ciò che ritrae l’immagine. Queste piccole accortezze sono indispensabili, ma non sufficienti per la corretta gestione delle immagini in un ecommerce e per ottenere le prime posizioni sui motori di ricerca.

Google, in una vera e propria videoguida, propone altri utilissimi consigli per ottimizzare le immagini degli store virtuali. Eccoli!
  • Eliminare il CLS – Cumulative Layout Shift, che fa riferimento alla stabilità visiva della pagina. E’ fondamentale che l’utente non subisca degli spostamenti imprevisti del layout, soprattutto se non causati da una sua interazione. Pensiamo a quando vogliamo cliccare su un pulsante e si sposta tutto il layout, impedendo una corretta interattività: le immagini, se non correttamente gestite, contribuiscono a questo fastidioso problema. Nello specifico, succede che il browser non conosce preventivamente le dimensioni dell’immagine, pertanto non lascia la giusta quantità di spazio in fase di caricamento dell’immagine. E’ necessario, quindi, inserire le dimensioni dell’immagine nel markup HTML.
  • Stabilire il tempo di memorizzazione delle immagini nella cache. Verifica le impostazioni del web server e/o la presenza di un set per regolare la durata della memorizzazione delle immagini in cache: se modifichi spesso le immagini è importante impostare una durata della cache breve. In alternativa, per gli utenti esperti, è possibile utilizzare gli strumenti per sviluppatori, all’interno di Chrome, per analizzare le intestazioni di risposta della cache HTTP.
Oltre a questi consigli più strettamente tecnici, Google, nei suoi diversi approfondimenti dedicati ai webmaster, propone dei suggerimenti più operativi e facilmente risolvibili relativamente alle immagini presenti in un negozio virtuale.
  • Ottimizza le miniature, ossia le anteprime delle immagini rappresentative dei prodotti. Presta massima attenzione a queste immagini presenti nelle pagine di elenco dei prodotti, restituite spesso anche in seguito a una ricerca. Devi garantire un’immagine per ogni possibile opzione, soprattutto in termini di colore, per far sì che l’utente ottenga la versione ricercata (ad es. cappello rosso, deve mostrare un’immagine rossa). Nelle pagine elenco, infatti, sono presenti anche i filtri che consentono all’utente di individuare la soluzione migliore per le sue esigenze, pertanto sono un esempio chiave di come la user experience deve essere fluida e profittevole per l’acquirente. In sostanza, le miniature devono essere ottimizzate perché riescano a far comprendere all’utente l’immagine stessa nel migliore dei modi e nelle diverse versioni del prodotto. Inoltre, pur essendo “thumbnail”, il loro peso può comportare un rallentamento della navigazione: cerca di comprimerle.
  • Crea immagini utili a generare backlink. In ottica link building, le immagini sono un elemento molto importante. Se il tuo store online include un blog, prova a inserire qualche infografica, statistiche relative al prodotto, a supporto del valore del prodotto stesso. Servirsi di immagini per convincere i potenziali acquirenti e integrare le tue schede prodotto può rivelarsi fondamentale per la tua strategia commerciale!
  • Analizza il tuo pubblico ed effettua dei test periodici. La scelta delle immagini deve essere effettuata in base al target, così come la stesura dei testi del tuo sito. Cerca di capire i gusti e ele preferenze del tuo pubblico e quali immagini possono colpirli. Se le immagini “rendono” lo capisci soltanto con il tempo: dai un’occhiata ai clic, al percorso dell’utente verso la conversione… solo così riuscirai a capire se le immagini sono efficaci e ottimizzate.
In conclusione, l’ottimizzazione delle immagini è ancora oggi di fondamentale importanza sia direttamente in ottica conversione, sia per posizionarsi tra i primi risultati di ricerca di Google. Segui questi consigli che Google mette a disposizione per migliorare la fruibilità del tuo negozio virtuale da parte degli utenti e ottimizzarlo in ottica ranking. Per una consulenza completa sul tuo ecommerce, affidati agli esperti e dai un’occhiata al servizio di realizzazione ecommerce: otterrai una piattaforma unica sul mercato, scalabile e protetta contro gli attacchi hacker, che ti permette di ottenere massima visibilità sul mercato e superare la concorrenza!

Progettiamo ecommerce professionali e pensati per posizionarsi in prima pagina Google: contattaci!
Cookie

Questo sito web utilizza cookie di terze parti

Questo sito utilizza cookie tecnici anonimi per garantire la navigazione e cookie di terze parti per monitorare il traffico e per offrire servizi aggiuntivi come ad esempio la visualizzazione di video o di sistemi di messaggistica. Senza i cookie di terze parti alcune pagine potrebbero non funzionare correttamente. I cookie di terze parti possono tracciare la tua attività e verranno installati solamente cliccando sul pulsante "Accetta tutti i cookie". Puoi cambiare idea in ogni momento cliccando sul link "Cookie" presente in ogni pagina in basso a sinistra. Cliccando su uno dei due pulsanti dichiari di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettarne le condizioni.
MAGGIORI INFORMAZIONI