DOWEB SRL

Perchè è importante ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca?

In questo articolo vediamo perchè sia così importante ottimizzare il tuo sito per i motori di ricerca.

Dario Bongiovanni Scritto venerdì 20 settembre 2019
Tempo di lettura: 5 minuti

Google, il motore di ricerca oggi più importante ed utilizzando in Italia e nel mondo, sta diventando sempre più esigente in termini di criteri per l'indicizzazione e posizionamento dei contenuti web. Gli algoritmi utilizzati da Google, che consentono di stabilire quali pagine debbano comparire più in alto in SERP e quali no, è un mistero che molti vorrebbero risolvere e che alcuni, a seguito di studi ed esperimenti, hanno già risolto.

 Google stesso in effetti, fornisce indicazioni su come effettuare l'ottimizzazione in modo tale che un sito web sia di suo gradimento, e l’obiettivo è quello di offrire la migliore esperienza utente possibile agli utenti. Ci sono due grandi motivi per i quali dovresti prendere l’impegno di ottimizzare la SEO del tuo sito e questo è quello che vedremo oggi.

  1.  Essere attraenti sui motori di ricerca

Questo è ciò di cui parlavamo all'inizio: Google definisce quali sono i siti web maggiormente in grado di posizionarsi e ti invita ad apportare tali migliorie al tuo sito. Considera che l'ottimizzazione SEO va ben oltre un singolo aspetto, ma è la somma di tanti fattori ad aumentare le tue possibilità di comparire tra le prime posizioni.

 Esistono dunque diverse condizioni che devi soddisfare affinché il motore di ricerca possa posizionare meglio il tuo sito rispetto ad altri, e adesso vedremo insieme alcune tra le più importanti.

Aspetti tecnici

È noto che Google desidera che le pagine web vengano caricate rapidamente, il che migliora notevolmente l'esperienza utente. Gli interventi SEO in questo senso sono abbastanza specifici, infatti ci sono strumenti che ti aiutano a misurare quanto è veloce il caricamento delle tue pagine, tra questi lo strumento Page Speed Insights di Google. Se i tempi di caricamento evidenziati dovessero essere alti, considera che puoi diminuirli tramite l’ottimizzazione delle immagini, l’ottimizzazione del codice, sfruttare il caching del browser e la compressione delle risorse del sito, tra gli altri fattori in grado di velocizzare il caricamento delle pagine web.

In realtà, gli aspetti tecnici sono più facili da soddisfare, in quanto coinvolgono attività misurabili e si risolvono con piccoli accorgimenti per l'ottimizzazione SEO che puoi apportare autonomamente sul tuo sito web.


Qualità del contenuto

Queste sono le condizioni più variabili, le più difficili da soddisfare.

I motori di ricerca cambiano infatti spesso idea di ciò che considerano un contenuto “ottimale”. Alcuni anni fa si parlava di percentuali di parole chiave nel testo e grassetti ovunque; se vogliamo, tutto era molto più grossolano e più semplice.

Oggi invece, i motori di ricerca sono riusciti a mettere in relazione alcuni aspetti del contenuto con la qualità e l’utilità dello stesso per l'utente, e li prendono come riferimento.

Ad esempio, più parole sono contenute in un testo, maggiore è la probabilità che questo offra informazioni più complete ed esaurienti. È anche tenuto in considerazione l'uso di immagini e video per rafforzare il messaggio e dunque rendere il contenuto maggiormente interessante.

Inoltre, è importante l'aspetto delle parole chiave da inserire in punti specifici del contenuto che aiutano il motore di ricerca a interpretare lo stesso e comprenderne meglio il senso e la finalità.

 

Autorità del sito

In parole molto semplici, Google dà maggiore priorità ai siti che, avendo soddisfatto le due condizioni precedenti, offrono migliori risposte agli intenti di ricerca degli utenti.

Ciò che fa Google è impostare determinate regole: se un articolo nel tuo sito viene citato o referenziato da un altro, Google lo considera un punto a tuo favore, poiché comprende che è stato utile ad altre persone. Il tempo di permanenza di un utente nel tuo sito è anch’esso tenuto in considerazione per stabilirne l'autorità. Google presume che più tempo un utente trascorre sulle tue pagine web, più qualità sia a disposizione di chi legge.

Indubbiamente, questa relativa ai contenuti è la parte più importante di tutta l'ottimizzazione SEO.

   2.   Migliorare l'esperienza utente

Il secondo motivo per cui dovresti fare SEO sul tuo sito è migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. I motori di ricerca non richiedono tutto ciò che abbiamo visto prima solo perché lo vogliono, non è un capriccio.

Si presume che, se il tuo sito carica rapidamente, se ha contenuti di qualità, se risponde agli intenti di ricerca degli utenti, tutto questo influenzerà positivamente il posizionamento delle tue pagine sui risultati di ricerca. È dunque molto importante comprendere che il segreto dell'ottimizzazione ruota attorno alla soddisfazione degli utenti.

Un'ultima ragione è che non dovresti ottimizzare il tuo sito lato SEO "perché la mia concorrenza lo fa". Smettiamo di fare le cose perché sappiamo che anche gli altri lo fanno, e iniziamo a vedere come adattare l'ottimizzazione in base alle nostre esigenze ma soprattutto a quelle degli utenti.

Con questo articolo speriamo di averti dato dei buoni motivi per fare SEO sul tuo sito o blog. Quel che devi ricordare è che è molto importante sapere da dove cominciare e dove vuoi arrivare.

È un processo lungo e laborioso, in alcuni momenti il posizionamento è stagnante e bisognainvertire la strategia. Indubbiamente, se si offrono all'utente contenuti interessanti ed una navigazione piacevole, anche il motore di ricerca se ne accorgerà. In quel momento vedrai come il tuo sito inizierà a scalare le posizioni.

Condividi
Cookie